Marchio e Logo del Piano Strategico della Provincia di Treviso


La storia del Piano

Stato dell'arte al 10 luglio 2007


Il piano strategico è a un punto di svolta.

Oggi dobbiamo realizzare una progettazione innovativa, capace di intervenire sulle contraddizioni del nostro modello economico e sociale.

Il piano strategico ha vissuto diverse fasi.

La prima è stata quella di analisi dei bisogni e delle contraddizioni della marca. Questa fase ha portato all'individuazione dei punti di forza e debolezza e degli assi e delle azioni di intervento.

La seconda fase ha visto il coordinamento tra i diversi enti e associazioni protagoniste, in primo luogo la Provincia e la Camera di Commercio.

Questa fase è servita a
- mettere insieme i progetti che i diversi enti realizzano,
- a limitare le sovrapposizioni inutili
- a coordinare le azioni
- a migliorare gli stessi progetti

Questo lavoro ha portato alla individuazione di 264 progetti, di cui 81 già completati, 115 avviati e 68 ancora in fase di avvio.

La terza fase, quella dello scorso anno, ha visto la realizzazione di alcune importanti iniziative tra i quali possiamo citare
- il Ptcp
- l'unità provinciale per il reimpiego per i lavoratori in mobilità
- il progetto Lisp
- l'osservatorio dei valori dei giovani
- l'avvio dell'iter non ancora definito del trasporto merci non inquinante a Treviso
- le misure per la riduzione degli inquinanti
- alcune varianti importanti legati alla A28 (Gaiarine, Codogné, Godega S. U, San Fior, Cordignano)
- il completamento del piano territoriale turistico

Oggi siamo di fronte alla quarta fase.

Questa fase si propone di predisporre un set di interventi concreti:
per migliorare la capacità competitiva del nostro territorio,
per potenziare la sua capacità attrattiva internazionale
per limitare le contraddizioni sociali che si stanno presentando.


Piano strategico della Provincia di Treviso

Per informazioni: tel 0422656004 - fax 0422.656354 - mail: pianostrategico@provincia.treviso.it